CATALOGO
© 2005-2017 EDITORIALE DOCUMENTA
Stefano Olivo
La gestione delle biblioteche in Italia
336 pp.; ill.; br.
Cargeghe, Documenta, 2010
Isbn 978-88-6454-044-3
Prezzo di copertina: 25 euro

Nei paesi occidentali ad economia avanzata i servizi bibliotecari gravano sul bilancio pubblico in virtù della funzione formativa ed informativa ad essi tradizionalmente attribuita. Eppure ormai da diversi anni le biblioteche pubbliche sono al centro di un ampio dibattito circa l’attualità e la natura del loro ruolo in seno alla società contemporanea. L’accesso diretto alle risorse informative consentito dalla diffusione di nuovi media, il progressivo declino degli indici di frequenza, così come la crescente tensione tra risorse destinate allo sviluppo delle politiche pubbliche e l’emergere dal corpo sociale di nuovi bisogni, sembrano affidare alle dinamiche di mercato il soddisfacimento di esigenze che le biblioteche non appaiono più idonee ad assicurare. La riflessione inerente la funzione socio-culturale delle biblioteche pubbliche varca quindi il ristretto ambito biblioteconomico per assumere i connotati della valutazione di sostenibilità economica ed amministrativa. L’autore muove da queste considerazioni per ricostruire le linee evolutive e le articolazioni organizzative dei servizi bibliotecari italiani al fine di analizzarne tanto gli elementi di fragilità quanto le prospettive di sviluppo. Lo studio, che si avvale degli strumenti di analisi elaborati dalle scienze dell’amministrazione, esamina i più promettenti fattori di rinnovamento quali l’adozione di politiche cooperative promosse su vasta scala, la diversificazione dell’offerta perseguita anche tramite criteri gestionali di matrice economico-aziendale nonché il ruolo giocato da personale specificamente preparato.

LA GESTIONE DELLE BIBLIOTECHE IN ITALIA